Ravioli al salmone con profumo di limone

0
4290

Visto che in questi giorni mi sono cimentata con il menù di Natale e visto che ho già messo un dolce e un secondo, come potevo non mettere un primo piatto? A casa mia per ogni festività i ravioli hanno sempre spadroneggiato, ma per lo più ripieni di ricotta e spinaci; io ho voluto cambiare e usare il salmone affumicato e servire i ravioli conditi solamente con panna e una grattugiata di limone, se poi si vuol essere ancora più decorativi si possono usare dei semini di papavero da disporre sopra al piatto per simulare il caviale. Con questa ricetta partecipo al contest di Tiziana del blog “Pecorella di Marzapane” e della rivista “Scelte di gusto”

Da Stefania del blog Nuvole di farina, I ravioli al salmone con profumo di limone

Ma ecco foto e procedimento
Iniziamo con il preparare il ripieno, per cui ci serviranno:
300 gr di salmone affumicato
100 gr di ricotta cremosa
una grattugiata di noce moscata (facoltativa)
Frulliamo il salmone e uniamolo alla ricotta e alla noce moscata, mescoliamo finché non si è tutto ben amalgamato e conserviamo in frigo fino al momento dell’utilizzo.
E adesso prepariamo la pasta:
200 gr di farina 00 (io Molino chiavazza)
200 gr di farina di semola rimacinata (io Molino chiavazza)
4 uova
1 cucchiaio di olio
1 pizzico di sale
Setacciamo le farine e disponiamole a fontana, all’interno mettiamo le uova, l’olio e il sale e iniziamo a battere le uova con una forchetta cercando di inglobare un po’ alla volta anche la farina; quando sarà difficile lavorare con la forchetta allora iniziamo ad impastare con le mani fino a formare un bel panetto. Tiriamo la pasta con il matterello, facendo una sfoglia sottile e dividiamola in rettangoli.
Riprendiamo il nostro ripieno e inseriamolo in un sac a poche, prendiamo i rettangoli di pasta e in metà di ciascun rettangolo andremo a distribuire palline di ripieno opportunamente distanziate; ricopriamo con la metà libera del rettangolo, sigilliamo e tagliamo i ravioli usando una rotellina dentellata.
Tuffiamo i ravioli così confezionati in acqua bollente salata e lasciamoli cuocere finché non tornano a galla, e prepariamo il sughetto con:
panna da cucina q.b.
la scorza grattugiata di 2 limoni
semi di papavero q.b.
Riscaldiamo appena la panna da cucina in una padella delle dimensioni adatte a ricevere i ravioli, facciamo saltare i nostri ravioli per qualche secondo, giusto il tempo per legarsi bene alla panna e restare caldi, impiattiamo e cospargiamo con la scorza di limone e i semi di papavero. Ecco una foto dell’interno:

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui