Metti una sera a cena: pollo ai funghi e aceto balsamico

0
1661

Il cibo, il vino, la tavola, si sa, sono forieri di allegria e convivialità. Elementi per socializzare, per aggregare e talvolta anche per consolare da un momento “no”, da una prova andata male, da un errore non voluto, da una delusione d’amore ricevuta dalla vita. Ecco come provare a non pensarci almeno per un po’: per Scelte Di Gusto una ricetta facile facile che riempirà la serata (O.Al.)

«Va bene, allora alle 20 a casa mia, mangiamo qualcosa e mi racconti tutto». Ora, a quante donne sarà successo di pronunciare questa frase alla migliore amica disperata a causa dell’ultima delusione amorosa? Tante. Forse parecchie. E così sia allora. Tempo rimanente: 1 ora. Sessanta minuti, quindici dei quali , almeno, dedicati a comprare cibarie. Bisogna far presto. Pensa e ripensa l’occhio cade su un bianco , piccolo e tenero champignon, che non sa ancora se tuffarsi o no dalla cassetta esposta del gentil verduraio. E in un attimo decisione è presa : pollo ai funghi e aceto balsamico, piatto unico, veloce da preparare , ma soprattutto squisito , perfetto. Che funghi champignon siano. E che sia anche pollo.Si corre a casa, ci si organizza in quattro e quattr’otto: padella (quella alta), olio, aglio, sale, erbette. C’è tutto e si può procedere alla preparazione della “speedy prelibatezza”. Padella sul fuoco e dentro un filo d’olio con due “spicchietti” d’aglio. Si aggiunge il pollo a tocchetti ed i funghi tagliati non troppo sottili.
È la volta del mix di erbette in polvere, quindi si copre con un coperchio, aspettando che gli amati funghetti sprigionino tutta la loro acqua che servirà per la cottura del pollo.

Si lascia cuocere per 15 minuti circa, attendendo che si asciughi tutta l’acqua di cottura. Poi si fa rosolare. Ci siamo. Manca poco. Manca solo il tocco di classe che rende il piatto squisitamente saporito: l’aceto balsamico. In alto la fiamma e via allo sfumare con tante gocce di balsamico.


Ecco. È pronto. Si spengono i fornelli. C’è da impiattare. Anzi no. Serve un piccolo tocco di classe: un ciuffetto di prezzemolo che servirà per adornare tutto. Et voilà. Ci siamo.
Scelta la tovaglia, tocca al vino: vada per il rosso. Non uno qualunque, ma un Valpolcevera Ciliegiolo: sapore delicato, sapidità equilibrata, di medio corpo e di buona armonia. Due bicchieri, le posate. Il piatto è fumante al centro della tavola. Non resta che fare le porzioni. Suonano alla porta. È l’amica. Tra un abbraccio ed una consolazione, tra un boccone e una lacrima, tra un sorso di vino ed una risata inizierà una serata all’insegna dell’amicizia, con l’augurio che il “piatto” riesca a rallegrare gli umori e a cancellare, almeno per qualche ora, le sofferenze d’amore.

Ingredienti per 2 persone:
600 gr. di pollo (cosce e sovraccosce spellate e dissossate, tagliate a tocchetti)
500 gr. di funghi champignon
Olio extra-vergine di oliva
1 spicchio d’aglio
Una manciata di erbette aromatiche in polvere
Sale q.b.
3-4 cucchiai di aceto balsamico

Ornella Alimonda

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui