Il circuito di Bacco nelle Cantine di Venere.Il vino è rosa: anche se le donne preferiscono il rosso.

0
2003

Women do it better. Sarà per questo che, in 10 anni, le “signore del vino” sono sempre di più? In Sicilia, tra vino, arte e femminilità  questa estate saranno coinvolte nella manifestazione Il Circuito di Bacco nelle cantine di Venere ben 23 signore del vino. La prima delle venti tappe di questo evento, promosso dall’assessorato regionale al Turismo e dall’Istituto regionale della vite e del vino e giunto al secondo anno, sarà il 9 luglio alla Cantina Florio a Marsala (A.Zi.)

“La rivoluzione  rosa del vino siciliano – dice Dario Cartabellotta, direttore generale dell’IRVV- sta diventando una formula originale e preziosa della comunicazione del vino siciliano, perché crea visibilità alle aziende e ai territori di produzione, sottolineandone il valore di identità e di storia. Il programma unico e prestigioso de Il Circuito di Bacco aiuta a fare della Sicilia una meta turistica di primordine per arte, natura, storia, ma anche e sempre di più per i suoi ottimi vini e per la qualità dell’accoglienza delle cantine. Il vino poi- aggiunge Cartabellotta- è un prodotto della cultura ed entra nei programmi turistici come gli altri prodotti della cultura siciliana”. Ideato e diretto da Orlando Biglieri, Il Circuito di Bacco è un vero e proprio festival itinerante nelle Cantine di Venere,con rappresentazioni artistiche che hanno per tema proprio il vino.

E le donne sono protagoniste anche degli spettacoli in calendario. Nelle tre produzioni artistiche in programma troviamo, infatti, “Libiamo né lieti calici” con l’Ensamble Femminile d’Archi del Conservatorio V. Bellini di Palermo, il soprano Valentina Vitti, la danza di Emiliana Billitteri, Noemi Ferrante, Romina Leone e Jessica Tranchina. Donna anche il direttore d’orchestra, Tiziana Nania. Il canto e la musica delle Divas e la danza di Emanuela Mondiello sono, invece, protagonisti di “Amore, donne e Vino” altro spettacolo in cartellone. Infine, una carrellata di successi musicali tra romanze e canzoni sul vino, “come in una grande enoteca musicale”, con “Davanti a un fiasco di vin”. Rita Collura al sax, Valeria Milazzo voce e piano e Marcella Nigro voce. Questo è l’unico spettacolo che prevede la partecipazione di due uomini: Marcello Mandreucci nelle vesti di Bacco e Rosario Vella in quelli di Alceo.Per Marco Salerno, dirigente generale del dipartimento Turismo dell’assessorato regionale al Turimo: “bisogna rilanciare l’immagine turistica attraverso la conoscenza del territorio, in sinergia con gli enti locali territoriali e l’imprenditoria.

Da parte dell’amministrazione regionale – aggiunge Salerno- c’è uno sforzo affinché i distretti turistici possano mostrare le bellezze artistiche e naturali insieme alla produttività”. Il Circuito di Bacco nelle Cantine di Venere, che è inserito nel calendario della manifestazione Il Circuito del Mito, finanziato dalla Regione Siciliana, potrebbe diventare una nuova occasione di scoperta e conoscenza offerta ai turisti che vengono in Sicilia. “Il vino è un attrattore importante per l’incoming – sottolinea Nicola Farruggio, presidente della Federalberghi di Palermo- anche se manifestazioni come questa dovrebbero essere programmate con largo anticipo in modo da poterle ‘vendere’ non solo a chi soggiorna già nei nostri alberghi ma anche a potenziali clienti”.

Arianna Zito

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui