Scelte di Gusto compie un anno: bilanci, progetti e pospettive. Intervista al Direttore.

0
1733

de gregorio 037«Sono soddisfatta» – dice Alessandra Verzera, direttore di Scelte di Gusto e Scelte di Vino. «In un anno abbiamo raggiunto livelli encomiabili. Grazie al lavoro di squadra e al crederci sempre. Il mio motto è “rispetto di tutti e paura di nessuno”. Non sono mancati momenti di tensione nè scontri: ma siamo qui, per fare sempre meglio». L’intervista al direttore .

“Scelte Di Gusto” è entrato nel tourbillon delle riviste di settore in sordina. Oggi è uno dei più visitati. Alessandra Verzera, direttore della testata, quali sono i risultati a poco più di 12 mesi dal debutto?
Un anno di attività è un tempo ragionevole da dedicare allo start up ed anche per trarre qualche bilancio. Direi che mi reputo soddisfatta dato che il mio giornale è tra i più letti, relativamente alle pubblicazioni di settore on line, e che il trend è in continua crescita. Siamo passati dalle mere 300 visite quotidiane dei primi inizi quando – subito dopo l’inaugurazione – ci emozionava leggere di noi stessi sui migliori magazines di Palermo, alle incoraggianti 3000 di media sino a toccare punte di circa 8000 visite al giorno. Parallelamente è cresciuta esponenzialmente anche la nostra pagina Facebook, dove il pubblico interagisce con la redazione in modo molto disinvolto, amicale. Direi che ho tutte le ragioni di essere soddisfatta.


(L’articolo sull’inaugurazione, pubblicato da “Cult”)

Il Direttore, oltre che Responsabile, è anche il primo caposquadra. Chi si sente di ringraziare per questi primi successi sin qui mietuti?
Il merito va, come sempre, al lavoro di squadra: una squadra che ha saputo bene individuare le preferenze dei lettori che – da un po’ di tempo a questa parte e come mai prima – sono sempre più appassionati di cucina e gastronomia, e che amano anche cimentarsi ai fornelli. Non a caso due delle rubriche di maggior successo del giornale riguardano le ricette della tradizione italiana e le tipicità; il tutto condito da una giusta dose di storia sulle origini dei nostri piatti e dei nostri vini.


(Alessandra Verzera con Massimo De Gregorio)

Quindi il suo giornale può far leva su colonne portanti.
Come in ogni realtà in continua evoluzione c’è chi viene e c’è chi va, ma c’è anche chi decide di rimanere anche in periodi di subbuglio. Quello che conta, per me che sono il direttore, sono i miei più stretti collaboratori sul cui lavoro so che non avrò (quasi) mai nulla da ridire. Per il resto la nostra porta è aperta a tutti: sia per entrare sia- eventualmente – anche per uscire.

“Scelte Di Gusto” è una rivista giovane e per questo sempre sulla linea del “work in progress”. Quali sono le iniziative e i programmi del prossimo futuro?
Abbiamo in cantiere alcuni importanti progetti che necessitano di tutte le nostre energie e che vedranno me e la mia squadra impegnati a 360 gradi. Uno è il Flute & Food Fest , una rassegna di cene d’autore accompagnate da vini di gran classe: piatti e vini saranno non soltanto degustati, ma raccontati, spiegati. Partiremo intorno alla fine di giugno per concludere la rassegna a fine luglio. Anzi, approfitto di questa occasione per invitare eventuali gestori di ristoranti o relais di alto livello ad avanzare la loro candidatura per ospitare le cene, visto che siamo ancora in fase di selezione. Un altro importante appuntamento è quello che nasce dalla joint-venture tra Scelte di Gusto e la Wine & Fashion Tv della collega Marika Orlando. “Made in Italy – strada del vino e dei sapori attraverso le eccellenze “. Un evento a carattere nazionale che sarà contraddistinto dalla presenza, in ambiente fieristico, di aziende del settore enogastronomico ed enologico. Ma non saranno aziende a caso: soltanto chi produce eccellenza potrà prendere parte all’exhibition, che avrà la durata di 4 giorni e si terrà a Catania il prossimo autunno.

Si vocifera anche di qualcosa di grosso che sta per bollire in pentola.
Tra questi due grossi progetti ve n’è anche un terzo: un’ulteriore joint-venture con il mondo del vino. Ma questo è ancora top secret: posso dire solo che ci saranno straordinarie ed anche divertenti novità. Ai lettori non resta che continuare a seguirci per scoprirle, giusto?

Il web,  a differenza del cartaceo, oltre che una certa dinamicità, chiede anche immediata efficienza  e funzionalità visiva.
Beh, il mondo del web viaggia molto veloce ed è in continua evoluzione. Per questa ragione, già solo ad un anno di distanza dalla nostra prima messa on line, abbiamo deciso di cambiarci d’abito. A breve infatti, sia Scelte di Gusto che la più recente Scelte di Vino, avranno una nuova grafica, in linea con il trend attuale.Una maggiore fluidità ed una più facile e veloce fruibilità renderanno la navigazione molto più scorrevole e piacevole, e giocheremo molto sulle immagini e sui colori. Posso anticipare che ne vedrete delle belle, ma sul serio.


(Andrea Piovesan al lavoro e con Alvise Serego Alighieri)

Sul suo portale poca pubblicità, ma tutta di “un certo tipo”. A cosa punta “Scelte Di Gusto”?
Noi, come piccola azienda, abbiamo fatto una scelta di campo ed abbiamo puntato sull’eccellenza in tutti i settori. Se si presta attenzione ai nostri sponsor ciò risulta evidente: abbiamo deciso e scelto di ospitare solo e soltanto realtà come Assovini e Vinarius piuttosto che La Rinascente di Palermo con il suo Living Restaurant e l’Officina Gastronomica del grande Chef trapanese Peppe Giuffrè. Solo da alcuni giorni è entrata a far parte dei nostri sponsor una giovane cantina calabrese, la Visalli, che a mio giudizio produce un vino passito eccellente. Ecco, questo è il nostro target: intendiamo, forse anche con una certa presunzione, rimanere una spanna al di sopra della media. Grazie al lavoro dei miei collaboratori, sparsi in tutta Italia, alle nuove iniziative ed all’impegno costante del nostro Editore Andrea Piovesan questa non è soltanto un’ambizione, ma è già una solida realtà.

Marcello Malta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui