Home Senza categoria Presidi Slow Food Sicilia: il Mandarino Tardivo di Ciaculli

Presidi Slow Food Sicilia: il Mandarino Tardivo di Ciaculli

0 375

slow foodTra le svariate decine di referenze che compongono il corposo elenco dei Presidi Siciliani Slow Food troviamo un prodotto agricolo d’eccellenza, il Mandarino Tardivo di Ciaculli; si tratta di una particolare varietà di agrume che contribuì a conferire alla città di Palermo l’appellativo di Conca d’Oro

Erano infatti sconfinati gli agrumeti che dominavano letteralmente la pianura alle porte della Città, una distesa verde e oro che copriva circa quindicimila ettari di terreno disposti in grandi terrazzamenti con i caratteristici muri a secco, un classico della campagna siciliana.

 Nella zona di Ciaculli – Croceverde Giardini la coltivazione dei mandarini si è concentrata su una particolare varietà, il cosiddetto “Tardivo di Ciaculli”; venne chiamato tardivo per via della sua maturazione protesa fino al mese di marzo. Le caratteristiche di questo frutto lo rendono davvero unico; rispetto alle altre varietà è decisamente più dolce e succoso, contiene pochissimi semi e la sua buccia è sottile e di colore brillante. Altra peculiarità del Mandarino Tardivo di Ciaculli è la sua tenace resistenza alle intemperie ed ai parassiti; questo lo ha reso un prodotto agricolo ideale per le colture biologiche, bisognoso di poche cure e generoso nella produzione di frutti.

Con l’avvento del boom edilizio degli anni sessanta però, quello che un tempo fu il polmone verde di Palermo venne rapidamente e, forse con poco criterio,  quasi del tutto soppiantato dal cemento di ville private e palazzine che hanno dato luogo a nuove borgate e quartieri. Fu così che la Conca d’Oro perse la sua proverbiale lucentezza e magnificenza, relegata forzatamente a pochi ettari di agrumeti. Fortunatamente questa storia ha avuto un inaspettato lieto fine; grazie ad un piano di recupero promosso dalla Città di Palermo e dalla UE è stata creata una vera e propria oasi, un parco agricolo per la salvaguardia di quello che rimane dei mandarineti della Conca d’Oro. E’ stato posto un freno alla speculazione edilizia con l’introduzione di nuovi vincoli ed è stata promossa l’attività agricola con incentivi e finanziamenti.

tardivoPer garantire l’efficacia di questi importanti provvedimenti venne istituito nel 1999 il Consorzio “il Tardivo di Ciaculli”; si tratta di una associazione di circa 90 produttori palermitani, tutti impegnati nel seguire una ben precisa linea di condotta che assicuri un elevata qualità, salvaguardando al tempo stesso la biodiversità e l’integrità dell’ambiente. Le attività del Consorzio hanno permesso di recuperare non poche aree agricole, stimolando i piccoli produttori ad instaurare nuovamente un legame forte con il territorio e indirizzando i loro sforzi verso un bene comune.Il crescente successo commerciale, soprattutto a livello internazionale, del Mandarino Tardivo di Ciaculli e il costante mantenimento di uno standard qualitativo di eccellenza ne hanno permesso l’inclusione tra i Presidi Siciliani di Slow Food.

Consorzio Il Tardivo di Ciaculli – Corso dei mille N° 1788 – 90121 Palermo

Impianto di produzione: Area industriale di Brancaccio N° 2, Tel. 091 6301769

Sito Web: www.tardivodiciaculli.net

Gabriele Amodeo