Sporta di crespella con pesto di pistacchi, mandorle, melanzana, pesce spada e primo sale

0
1532

Siiiii è proprio una sporta per fare la spesa!!A dire la verità la sporta ha solitamente due manici, …ma noi ci accontentiamo di uno solo:  lo abbiamo fatto con un rametto di menta… il “tessuto” è una crespella di farina di riso e “dice”:“Quando vai a fare la spesa porta la sporta da casa e avremo meno plastica tutti e anche il tuo piccolo gesto diventerà prezioso per cambiare la mentalità dell’usa e getta “
Abbiamo già parlato di questo argomento e ridiciamo anche qui che imparare a riciclare è stimolante, divertente e con la certezza di avere contribuito, anche con piccoli gesti,  a combattere gli sprechi che hanno fatto e fanno così male al nostro ambiente e alla nostra società.
L’idea di preparare la sporta della spesa ci è venuta leggendo il titolo del contest del blog Pecorella di Marzapane in collaborazione con il giornale Scelte di gusto. Chef per un mese: prendi la sporta e porta
per il mese di Giugno: Riso (farina di riso), latte, pepe…roncino 

E adesso…il nostro biglietto della spesa:
per le crespelle:
120 gr farina di riso
4 uova
50 gr. burro
ml. 150 latte
sale e pepe quanto serve

per la farcia
pesce spada 2 belle fette
100 gr. primo sale
foglie di menta e rametti legnosi per fare i manici
2  melanzane medie
gr 100 pistacchi e gr. 100 mandorle senza pelle
olio evo quanto serve
1 limone
foglie basilico
sale e pepe quanto serve

Per fare le crespelle:

Mescoliamo in una ciotola  le 4 uova, aggiungiamo la farina di riso, mezzo bicchiere di latte, un pizzico di sale, una macinatina di pepe e una noce di burro fatto sciogliere nella padellina ( diametro 21 cm.) che useremo a cuocere le crespelle. Ottenuta una bella pastella liscia ed omogenea facciamo riposare almeno 1 oretta.
Adesso cuociamo le crespelle, mettiamo la padellina antiaderente sul fuoco dopo averla spennellata con un poco di burro, versiamo con un mestolino (che sarà la misura per tutte le altre crepes) la quantità di pastella a coprire il fondo della padellina..
Una volta dorata, giriamo la frittatina e la facciamo dorare anche dall’altra parte. La togliamo dal fuoco e la mettiamo su un piatto. Ne abbiamo ottenute sei.

Per preparare le melanzane:

Laviamo con cura le melanzane e le tagliamo a fette. Saliamo e le facciamo grigliare su una piastra antiaderente. Una volta pronte le spolverizziamo con un trito di foglie di menta.

Per preparare il pesto di pistacchi e mandorle
Mettere in un mixer i pistacchi e  le mandorle senza pelle, le foglie di basilico, la buccia grattugiata del limone, un pizzico di sale e l’olio evo necessario ad ottenere una crema omogenea

Per preparare il pesce spada

Togliamo la pelle alle fette di pesce spada, le riduciamo a piccoli quadretti e le mettiamo a marinare per circa mezz’ora con il succo del limone e le foglie di menta tritate. Spadelliamo, sempre con un filo d’olio evo, i nostri quadratini di pesce spada in un tegame per una decina di minuti, saliamo e pepiamo e ci prepariamo ad assemblare il tutto.

Crespella, spalmiamo con il pesto di pistacchi e mandorle, quadrotti di pesce spada,  fetta di melanzana grigliata e fettine di primo sale.

Chiudiamo la crespella compiegandone i lati e fissandoli con il rametto legnoso di menta ottenendo così, facilmente, il manico della nostra sporta!!

Decoriamo con le foglie di menta la nostra “sporta”, e nel piatto, oltre alla menta sforbiciata, mettiamo in bella vista gli ingredienti che compongono la farcia interna.

Che profumo….

e che….. bontà!!
Questa ricettina la mandiamo con gioia al contest del blog Pecorella di Marzapane in collaborazione con il giornale Scelte di gusto. Chef per un mese: prendi la sporta e porta
Un bacio dalle 4 apine

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui