SALONE DEL GUSTO E TERRA MADRE 2012: GRANDI CHEF E NUOVE TENDENZE INTERNAZIONALI

0
2295

Salone del Gusto e Terra Madre, binomio privilegiato durante il quale ogni due anni migliaia di persone assistono allo spettacolo di grandi chef di tutto il mondo che presentano coi loro piatti la storia e le innovazioni della cucina, ponendo l’accento sul grande fermento che anima il mondo della gastronomia internazionale.Appuntamento a Torino dal 25 al 29 ottobre (M.Ma.)

Organizzato da Slow Food, Regione Piemonte e Città di Torino, in collaborazione con Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, quest’anno per la prima volta il Salone del Gusto e Terra Madre saranno all’unisono in una sola cosa. Un unico e grande evento totalmente aperto al pubblico che avrà luogo dal 25 al 29 ottobre 2012 a Torino presso il Lingotto Fiere e l’Oval. “Cibi che cambiano il mondo” sarà il leitmotiv che il tema che schematizzerà il Salone del Gusto e Terra Madre edizione 2012. Storie di chef, artigiani e comunità del cibo di 150 Paesi testimonieranno come si potrà rivoluzionare il modello che regola questo mondo in piena crisi cominciando dal cibo, dando prova che qualcosa di buono per la nostra salute, l’ambiente e il sistema produttivo si potrà fare senza rinunciare al piacere del cibo e alla convivialità.

Ecco alcuni tra i protagonisti in programma:


La grande cucina del Nord sbarca a Torino con lo svedese Magnus Nilsson (foto sopra a sinistra), chef del Faviken Magasinet, nello Jämtland, in un Teatro del Gusto profumato da bacche, erbe, fiori e licheni.
Magnus Nilsson: profondo Jämtland
http://eventistore.slowfood.it/pagine/ita/store/evento.lasso?cod=TG13

Tra i Laboratori, antiche tecniche rinnovate e nuovi metodi di manipolazione, sono alla base dell’appuntamento con Lars Williams (foto sopra a destra), direttore del Nordic Food Lab, l’istituto fondato da René Redzepi, chef del Noma di Copenaghen, e dall’imprenditore gastronomico Claus Meyer. Tra i frutti di queste ricerche in assaggio, il profumato e delicato gelato di alghe.
Nordic Food Lab: ritorno al futuro
http://eventistore.slowfood.it/pagine/ita/store/evento.lasso?cod=LG006

 


La storia della cucina italiana è raccontata in quattro Teatri del Gusto che prendono spunto dal libro Cronache golose, di Marco Bolasco e Marco Trabucco, edito da Slow Food Editore, con Fulvio Pierangelini, Davide Scabin, Valentino Marcattilii e la famiglia Iaccarino che preparano i piatti simbolo dei loro ristoranti.
Ecco il programma completo dei Teatri del Gusto:
http://salonedelgustoterramadre.slowfood.it/eventi.plp?pagina=teatro_del_gusto

Leggi le storie e i piatti simbolo degli chef raccontati su Cronache golose che parteciperanno al Salone del Gusto e Terra Madre. Nella prima puntata la famiglia Iaccarino e Don Alfonso 1890:
http://salonedelgustoterramadre.slowfood.it/dettaglioStampa.plp?tipo=UltimaOra&id=e6151ed9e98dd222ee8ae2a29836eeb4it

Per gli Appuntamenti a Tavola in rinomati ristoranti di Torino e nelle migliori cantine di Langa attesa anteprima, mercoledì 24, con Davide Scabin, che mette in scena la Piola Combal: tovaglie a quadretti e posateria pesante per una cucina fedele alla tradizione, ma con un tocco d’autore. Insieme alla proposta di Enrico Crippa – l’ultima in calendario – quella di Scabin è un evento “neo pop” per una visione innovativa della cultura gastronomica regionale. Chi invece del Piemonte preferisce la tradizione in purezza non rinuncerà al menù stellato di Renzo e Giampiero Vivalda, dell’Antica Corona Reale di Cervere (Cn), che celebra 200 anni di storia. Evento top, l’Appuntamento a Tavola al ristorante Guido Pollenzo con Ugo Alciati e Mary Barale, già chef del Rododendro di Boves (Cn), che si riuniscono per omaggiare la grande cucina di territorio.


Da non perdere anche i tre Appuntamenti a Tavola per esplorare la tendenza dei neo-bistrot francesi: da Parigi, Noriaky Tamizane e Giovanni Passerini per il ristorante Rino, e Raquel Carena del Baratin; da Dijon David Zuddas del DZ’envies. Infine, la proposta di un poker di giovani (e talentuosi) chef principalmente pensata per il pubblico giovane del Salone del Gusto e Terra Madre: Lorenzo Cogo (sopra a sinistra) del ristorante El Coq a Marano Vicentino (Vi), Damiano Donati (sopra a destra) del Serendepico a Gragnano di Lucca (Lu), 


Juri Chiotti
(sopra a sinistra) del ristorante Antiche Contrade di Cuneo ed Enrico Panero (sopra a destra) del Marin di Eataly Genova.

Ecco il programma completo degli Appuntamenti a Tavola:
http://salonedelgustoterramadre.slowfood.it/eventi.plp?pagina=appuntamenti_a_tavola

Su www.slowfood.it tutti gli appuntamenti e la possibilità di scegliere e prenotare tra 127 Laboratori del Gusto, 23 Appuntamenti a Tavola, 14 Teatri del Gusto e poi ancora 10 Incontri con l’Autore e 19 Master of Food.

Marcello Malta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui