Ricette d’amore: un compendio di consigli per sedurre

0
2844

Al giorno d’oggi l’arte della seduzione sembra quasi del tutto scomparsa.Per ricominciare a sedurre la persona amata guardandola negli occhi non c’è nulla di meglio che gustare insieme pietanze che rappresentano  un dolce preludio d’amore. Noi di “Scelte di Gusto” abbiamo incontrato lo chef Peppe Giuffrè, le cui ricette sono contenute nel libro “Ricette d’amore”, da cui abbiamo estratto per voi i Maccheroni alla Casanova.

Si è svolta martedì 14 febbraio, presso il Living Restaurant sito all’ultimo piano della Rinascente, la presentazione del libro Ricette d’amore, il secondo degli eventi inseriti all’interno della manifestazione “Carnevale e oltre” di cui potete trovare il programma completo nel precedente articolo. Lo chef  Peppe Giuffrè ha fatto gli onori di casa. Noi di Scelte di Gusto, ovviamente, non potevamo mancare, non solo in qualità di partner dell’evento, ma anche per andare a curiosare di persona nella cucina del grande maestro. Ci accoglie con grande affabilità nonostante sia intento a creare un vero e proprio capolavoro: la cassata imperiale ispirata a Federico II. Vederla così maestosa davanti ai nostri occhi spalancati per non perdere un solo istante di quella magnifica vista ci fa pensare ad alta voce “non fate cassate ma, se le fate, fatele come Peppe Giuffrè”. Peppe sorride e ci chiede di non chiamarlo chef, bensì ambasciatore del gusto. È così, infatti, che ama  definirsi questo energico 54enne ericino a cui si illumina il volto quando parla delle sue origini.

La sua passione per la cucina è un’eredità della nonna prima, del papà poi. Era il 1937 quando la nonna trasforma la taverna di proprietà del marito in una “bottega del cucinato”.  Il padre, fondatore della sala Azzurra, del Mirage e del Giardino Eden, lo inizia all’attività di ristoratore sin da giovanissimo, mettendolo come lavorante in cucina in cambio di comprargli il motorino da lui  sua richiesto. Da allora Giuffrè ne ha fatta di strada avendo come fonte d’ispirazione uno dei più grandi cuochi di tutti i tempi, Francois Vatel, inventore della famosa crema Chantilly. Egli fu maestro di cerimonia del Principe di Condè, morto suicida. I fattore scatenante del decesso fu dovuto al  ritardo della consegna del pesce per la cena in onore di Luigi XIV, nel castello di Chantilly, che avrebbe dovuto sancire la pace tra il Principe e il Re Sole.

Da questo grande cuoco Giuffrè mutua l’inesauribile voglia di creare e stupire con i propri piatti cosa che fa egregiamente da 40 anni. Ma il libro, prima ancora di parlare di ricette, in realtà è un compendio sull’arte di sedurre. Nella convinzione dell’importanza della numerologia, scienza che studia l’influenza che i numeri possono avere sulla vita degli individui, il libro offre per ogni ora del giorno in cui è previsto l’incontro amoroso una ricetta diversa all’interno della quale, oltre agli ingredienti e al metodo di preparazione, troverete curiosità, citazioni e consigli utili per dare il meglio di voi. Possiamo concludere che, più che un ricettario, si tratta, in realtà di un utile vademecum da ripassare prima di un incontro galante ricordando sempre che, la  seduzione avrà successo solo se è mossa da un forte desiderio verso l’“oggetto” da sedurre. Per i lettori di Scelte di Gusto convinti dell’importanza del gioco della seduzione e che, in previsione  di una serata speciale non lasciano nulla al caso, riportiamo, di seguito, una facile e gustosa ricetta, tratta dal libro “Ricette d’amore”: i maccheroni alla casanova.

 

MACCHERONI ALLA CASANOVA
(ricetta di Peppe Giuffrè)

Ingredienti:
Maccheroni 200 g
Pomodori pelati 250 g
Olio di oliva 50 ml
Olive nere snocciolate 50 g
Acciughe sottosale 50 g
Concentrato di pomodoro
Peperoncino rosso
Sale

Preparazione:
Togliete la lisca e lavate le acciughe. In una casseruola soffriggete nell’olio il peperoncino a pezzetti e le acciughe che pesterete bene con una forchetta. Aggiungete i pomodori, le olive ed il pomodoro concentrato. Mescolate bene e fate cuocere a fuoco basso per circa mezzora. Condite con questo sugo i maccheroni che avrete scolato bene al dente.

Manuela Zanni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui