Natural Critical Wine: il vino dei vignaioli naturali

0
1272

naturalNasce a Bologna Natural Critical Wine, la fiera vinicola auto-organizzata dall’associazione Contadini Critici per raccontare, attraverso i propri vini, la biodiversità, il rapporto profondo con il territorio e il lavoro delle donne e degli uomini che scelgono di praticare agricoltura contadina con metodi naturali, biologici e biodinamici.

Durante la sua prima edizione, in programma sabato 1 e domenica 2 giugno 2013 presso lo Spazio Verde del parco della Montagnola, in via Irnerio a Bologna, Natural Critical Wine ospiterà i vini e le storie di 30 vignaioli provenienti da diverse regioni italiane e francesi, accompagnati da cibi artigianali del territorio.

Natural Critical Wine raccoglie l’eredità di Vini di Vignaioli, l’iniziativa nata nel 2001 a Fornovo, in provincia di Parma – e approdata a Roma per la sua ultima edizione – da un’idea di Marie Christine Cogez, appassionata di vini e attivista in progetti di tutela ambientale. Un’esperienza, questa, che Contadini Critici ha condiviso e a cui ha partecipato negli anni, scegliendo quest’anno di portarne traccia a Bologna.

«Il vignaiolo fa quello che dice e dice quello che fa», questo dice e rivendica l’associazione Contadini Critici per sostenere la pratica dell’autocertificazione, basata sul principio di responsabilità e sulla trasparenza dei metodi di coltivazione e trasformazione.

Naturale, vero, sincero, biologico, biodinamico, appassionato, autentico, semplice, ricco, umano: è il vino dei Contadini Critici, svincolato dall’omologazione dei gusti e dei prodotti cui tende il mercato. Appassionato e umano, come il lavoro di chi lo produce, secondo i principi dell’agricoltura contadina, e lo distribuisce, con reti solidali e locali e rispettando il principio del prezzo sorgente, quello praticato dal produttore prima di ogni altro ricarico della catena commerciale.

Natural Critical Wine è aperto al pubblico con la degustazione e la vendita sabato 1 giugno, dalle 10.00 alle 19.00, e domenica 2 giugno dalle 11.00 alle 18.00. Domenica mattina, dalle 9.00 alle 11.00, l’iniziativa ospita, inoltre, la tavola rotonda “L’etichettatura dei vini naturali”, un momento di confronto e di riflessione sul dibattito in corso sulle certificazioni dei vini naturali. Partecipano alla tavola rotonda Giampaolo di Gangi, giornalista cooperativa editoriale Versanti/Servabo, Christine Cogez, ideatrice di Vini di Vignaioli, Barbara Pulliero e Stefano Rusconi, Sorgente del Vino, ed Emilio Falcione, vignaiolo e portavoce dell’associazione Contadini Critici.

Natural Critical Wine è ospitato da Montagnola Bologna, un progetto di Antoniano Onlus, Arci Bologna, Comune di Bologna in collaborazione con ComunicaMente Group e Associazione Deades.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui