L’olio extravergine d’oliva viaggia sui… binari italiani

0
1574

Un treno in viaggio lungo tutto lo stivale per promuovere tutto il buono dell‘olio d’oliva extra vergine 100%. La nuova campagna di promozione dell’olio italiano viaggia sui binari della rete ferroviaria nazionale, portando da Milano a Napoli, nel corso delle festività natalizie, con un percorso sensoriale per palati fini ma soprattutto per neofiti.(P.Pi.)

L’evento è organizzato dagli Oleifici Mataluni di Montesarchio (Benevento) in collaborazione con Retail Group, e mira ad educare specie i più giovani ad un uso consapevole e critico dell’olio, vero caposaldo della cucina mediterranea e base di infinite ricette, come concetto di benessere, salute e bontà.

“L’educazione alimentare – afferma Elena De Marco, Responsabile del Centro di ricerca degli Oleifici Mataluni – è un’attività indispensabile. Pur essendo l’alimento principe della dieta mediterranea, infatti, l’olio extra vergine di oliva è ancora poco conosciuto soprattutto negli aspetti che riguardano le proprietà organolettiche e nutrizionali”.

Per insegnare a riconoscere la qualità dell’olio migliore, verranno proposte degustazioni gratuite nei temporary store allestiti nelle più grandi stazioni, nell’ambito della promozione firmata Olio Dante, marchio nazionale (nato a Genova) con quasi 160 anni di storia. Il marchio è abituato ormai a ribalte impegnative: in settembre ha conquistato la passerella della 68esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, organizzata dalla Biennale di Venezia firmando degustazioni e party.

Risale al 1959 il primo Carosello di Olio Dante trasmesso in tv nientemeno che con Peppino De Filippo, e nel 2010 è diventato il primo prodotto alimentare a realizzare un product placement in una trasmissione Rai con l’esordio a “La Prova del Cuoco”, popolare trasmissione di cucina condotta da Antonella Clerici, sei mesi dopo l’introduzione in Italia della normativa che ne regolarizzava la presenza.

“L’obiettivo – spiega Antonello De Nicola, responsabile comunicazione degli Oleifici Mataluni – è anche spingere sull’idea di una confezione di olio come idea regalo natalizia, come originale pensiero per le imminenti feste. Con un occhio all’ambiente in più: ai corner infatti, i consumatori potranno scegliere il nuovo packaging in pet, più pratico e leggero del vetro e 100% riciclabile, oppure informarsi sulle caratteristiche organolettiche del prodotto, grazie ad una forza vendita formata direttamente dai ricercatori del Centro di ricerca campani”.

Acquistare una confezione di olio sulla banchina dei binari e in galleria sarà anche l’occasione per assicurarsi una speciale confezione regalo realizzata appositamente per la campagna Natale 2011 inducendo a privilegiare le produzioni italiane rispetto a quelle comunitarie, senza che il solo fattore economico sia la discriminante, ma facendo preferire i concetti di autoctono e di qualità.

Paola Piovesana

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui