Da Natale 2010… la grotta di profitterol….

0
1260

Lucia, del blog Tra cucina e Pc, ci propone una forma visuale un po’ diversa per un dolce tra i più classici: il profiterole. Per adattarlo alle “esigenze di Natale” questo dolce che normalmente ha la forma di una piramide, assume le sembianze di una grotta. Vediamo come farla anche noi.

La grotta di profitterol di Lucia del blog Tra cucina e pc

GROTTA DI PROFITTEROL
Avremo bisogno di Bignè, cioccolato, panna.
Per la Sacra Famiglia invece avremo bisogno di pasta di zucchero in vari colori.
Per i più pigri, i bignè si possono acquistare già belli e pronti… io ovviamente li ho fatti! Per far prima (e anche per andare sul sicuro va!) li ho fatti con l’aiuto del mio bimby, seguendo la ricetta come da libro base… Ossia:
– 150 gr farina 00
– 100 gr Burro
– 250 gr di acqua
– 4 uova
– un pizzico di sale

Acqua, sale e burro nel boccale: 10 min. a 100° – vel. 2
Aggiungere la farina: 30 sec. vel. 4
Far riposare per 10 min. (durante i quali mescolare a vel. 4 ogni 2 minuti).
Lasciar raffreddare bene l’impasto nel boccale, quindi aggiungere uno alla volta le uova a vel. 5 per circa 30/40 secondi.
A questo punto con l’aiuto di una sac a poche e un beccuccio liscio, formare delle “noci” direttamente sulla carta da forno (ricordarsi di lasciarle ben distanziate perchè crescono).
Cuocere in forno a 180° per circa 20 min.
Lasciarli raffreddare completamente in forno (magari aprendo leggermente lo sportello).
A questo punto mentre i nostri bei bignè si raffreddavano, mi son messa a preparare la cupola interna della grotta…. e si, perchè i nostri bignè avevano bisogno di un appoggio eh!

Non è stato poi tanto difficile, ho preso una ciotola e l’ho rivestita con la pellicola, e su metà ciotola ho riversato il cioccolato fuso…. in più riprese per farlo venire bello spesso!
Quando finalmente la cioccolata si è indurita per bene (se non ricordo male l’avevo ripresa il giorno dopo), possiamo staccare la mezza cupola dalla ciotola e dalla pellicola e con l’aiuto di altro cioccolato fuso l’ho posizionata sul vassoio (stando attenti a posizionarla correttamente calcolando la montagnola di bignè che ci sarebbero andati su….).

Mentre le basi della grotta si affermavano per bene, sono passata alla farcitura dei bignè:
Panna panna panna…. con l’aiuto della sac a poche ho riempito tutti i bignè….e li mettevo da parte (poi ogni tanto passava mio marito e qualcuno spariva… va beh…).
Infine, quando tutte le palline erano ripiene, è giunto il momento di tuffarli in quel mare cioccolatoso….. e meravigliosamente morbido e vellutato….

La copertura di cioccolato è data solo da cioccolato fondente fuso unito alla panna e allungato con latte finchè non raggiungiamo la densità voluta…. a questo punto, tutto freddo…. e pronto per tuffarci dentro le nostre palline che da semplici bignè in questo modo si sono trasformati in goduriosi PROFITTEROL.
Il resto è facile, pian piano si costruisce la montagnola, stando attente che non ci siano frane…

A questo punto basta posizionare la Sacra Famiglia (preparata in realtà alcuni giorni prima modellando semplicemente della PDZ) e aggiungendo un alberello di cereali….

Ed ecco il risultato:

Ehmmm ehmmmm…. non avendo a disposizione un pennarello alimentare, ho pensato bene (anzi, male) di usare i coloranti direttamente per i visi….. è stato un disastro…. ma non potevo rifare tutto!….
Pazienza!!!
Cquesto dolcetto partecipo al contest di “pecorella di Marzapane” e di www.sceltedigusto.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui