Antiossidanti del cibo, meglio degli integratori

0
2048

Orange juice splashing isolated on whiteIntegratori, pastiglie e beveroni sono spesso sopravvalutati. Gli antiossidanti, che contengono sono infatti presenti in molti alimenti naturali, come i succhi di frutta, prima di tutto quello d’arancia, ma anche nel cacao e nell’olio extra vergine d’oliva, che invece sono eccessivamente sottovalutati.
Lo dice uno studio dell’Università di Granada, che afferma che le proprietà di questi cibi andrebbero moltiplicate per dieci. La capacità antiossidante delle tabelle in uso a dietologi e autorità sanitarie andrebbero dunque riviste.
cacaoPer esempio spesso non è considerata l’attività della frazione solida dei cibi, come la fibra, e poi non è sufficientemente tenuto in conto quello che succede nel nostro intestino dove certi cibi subiscono una fermentazione che permette di estrarre una maggior quantità di antiossidanti.
Il team iberico ha così creato un modello, denominato “risposta antiossidante globale”, basato su una simulazione in vitro della digestione gastrointestinale. Applicando il nuovo metodo al succo d’arancia, per esempio, il valore della capacità antiossidante è arrivato a 23, contro i 2,3 misurati con il metodo standard.
Con questo nuovo sistema sarà anche possibile riclassificare i cibi in ragione delle loro condizioni naturali e di stoccaggio, che condizionano sensibilmente la capacità del nostro corpo di elaborare e assorbire gli antiossidanti naturali in essi contenuti.

Foto: improntaunika.it e kleraderm.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui