Home Generale people & places Langhe a Cremona, un matrimonio di sapori

Langhe a Cremona, un matrimonio di sapori

0 1116

I re dell’enogastronomia piemontese sono sbarcati questa domenica a Cremona in uno speciale evento che segna il gemellaggio tra i due territori .È un vero e proprio gemellaggio tra le Langhe e la Pianura Padana quello che si è consumato domenica scorsa, 26 febbraio, a Cremona (F.Co.)

Dalle 12:00 alle 19:00, nella Sala dei Mercanti del Palazzo della Camera di Commercio locale, in via Baldesio, si è tenuto infatti l’evento Langa a Cremona, l’occasione per presentare al cuore della Lombardia i vini della regione più prestigiosa e suggestiva del Piemonte.

Un ricco banco d’assaggio e di vendita a disposizione di operatori del settore e semplici amanti del buon bere ospiterà i prodotti dei soci di Albeisa, l’unione dei produttori di vini albesi, da sempre attenta alla ricerca di modi originali per promuovere l’identità del proprio territorio. I visitatori hanno inoltre potuto approfittare delle degustazioni guidate per scoprire nel dettaglio i vini tipici piemontesi: in testa dolcetto, barolo, barbaresco e roero (accompagnati da prelibatezze gastronomiche locali offerte da Slow Food).

Il legame tra la cremonese Strada del Gusto e l’Albeisa è particolarmente stretto, come testimoniano i numeri: 28 le cantine, tra le più rinomate, che hanno assiurato la loro partecipazione all’evento, per un totale di oltre 100 vini presenti. Il costo per accedere all’iniziativa sarà di 10 euro comprensivi di degustazione e bicchiere.

In serata, poi, spazio alla seconda parte dell’evento: i numerosi locali che aderiscono alla Strada del Gusto hanno messo a disposizione dei propri clienti degli speciali menu studiati per coniugare i sapori e le tradizioni delle Langhe con quelli della terra di Stradivari, annaffiati naturalmente con i grandi vini di Langa, almeno quattro provenienti da altrettante cantine in ciascun ristorante. Un vero e proprio gemellaggio enogastronomico che ha avuto il suo culmine nell’ l’intervento degli stessi produttori, che hanno raccontato in prima persona ai commensali storia e cultura delle loro creazioni e tradizioni del proprio territorio.

Questi piatti speciali lombardo-piemontesi in degustazione nei seguenti locali: Locanda Il Poeta Contadino (Casalbuttano), Tre Rose (Castelleone), Trattoria Il Gabbiano (Corte de’ Cortesi), Hosteria 700, Osteria del Melograno, Osteria La Sosta, Ristorante Il Violino (Cremona), La Crepa, Palazzo Quaranta (Isola Dovarese), Hostaria San Carlo (Moscazzano), Via Vai (Ripalta Cremasca), Lido Ariston Sales (Stagno Lombardo), Bistek (Trescore Cremasco), Trattoria Il Mappamondo (Vescovato).

 

 

 

 

 

Fabrizio Corgnati

Nessun commento

Rispondi