Home Chef & Chef - Ricette e segreti Cucinare di cuore. Lo chef Stefano Cilia “racconta” una ricetta. E l’amore...

Cucinare di cuore. Lo chef Stefano Cilia “racconta” una ricetta. E l’amore per il Nonno.

gnocchi paneGnocchi di pane raffermo, dashi di tonno al limone e muña, alici di Cetara, cremoso di bufala e sale di sedano e prezzemolo.
Questo piatto lo dedico a mio Nonno, a colui che creava e crea piatti e pietanze senza troppe materie prime, senza troppe tecniche strane; Colui che con “Pani cuottu” “Biancomangiare e frollini” la mitica “Granita” ci rendeva felici.
Lo dedico a lui che mi ha insegnato tanto, a lui che a 81 anni ama mia nonna come fosse il primo giorno, lui che guida ancora la macchina come un pilota, lui che ha pure un profilo Facebook, lui che a 81 anni ha ancora la voglia e la grinta di ballare Maracaibo in mezzo alla strada tra la gente. Grazie per i valori che mi hai insegnato, e che spero e voglio trasmettere ai miei figli. Sei un grande Nonno!! Ti voglio Bene!!

Per gli gnocchi
1kg pane raffermo
1l di latte
250gr parmigiano
250gr farina 00
1 pz sale
1pz pepe

gnocchi pane2Ammollare il pane con il latte, almeno un 30 min, scolare il latte in eccesso tramite l aiuto di un colino, amalgamare il pane con il parmiggiano, la farina,il sale e il pepe; creare un composto liscio e omogeneo.
Tagliare un po’ di impasto e creare dei cilindri del diametro di un centimetro; tramite l’ ausilio di una spatola tagliare dei cilindretti di 1 cm x 1 cm, spolverare con della farina per non farli attaccare.
Quindi cuocere in abbondante acqua bollente e servire a piacere.
Consiglio:
Volendo si possono cuocere nel brodo di gallina, serviti a mo’ di consommè.

Stefano Cilia – Chef – 

Nessun commento

Rispondi