QUANDO L’OLIO DIVENTA GIOCO PER BAMBINI

0
1607

Olio per “grandi” e olio per “piccini”. Presentata in occasione di Olio Officina Food Festival una bottiglia ludica ed ecocompatile su misura per bambini. Si tratta di “Pantaleo Young“, un olio extra vergine di oliva da agricoltura biologica, appena premiato con il prestigioso “BiolPack” (M.Ma.)

 

Presentata dapprima ad Olio Officina Food Festival e in seguito alla rassegna internazionale del Premio Biol, ottiene il Premio BiolPack per la migliore accoppiata etichetta-packaging. Stiamo parlando di una bottiglia di olio extra vergine di oliva espressamente dedicata ai bambini. Idea davvero geniale. Ad ottenere il riconoscimento è l’azienda Pantaleo di Fasano di Puglia. Fatta di materiali riciclabili, la bottiglia ha l’etichetta da colorare e rispedire al fine di partecipare ad una mostra on line.


Pensata esclusivamente per i più piccoli, la bottiglia di olio evo Pantaleo Young da 250 ml dal nome “marasca”, ha un alto valore educativo poiché pensata per la loro educazione alimentare e per il rispetto ambientale. Ha anche diversi aspetti innovativi.

Il tappo non richiede grosse “forze di strappo”, ha la funzione drop stop (dopo aperto non cola e non unge) e, una volta utilizzato, è possibile separarlo dal resto della bottiglia consentendo l’intero riciclo dei materiali. Poi c’è l’etichetta: disegnata da Carlotta Parisi, nota illustratrice, è in bianco e nero ed invita i bimbi a colorarla e ad inviarla ad un sito internet con nome ed età. Inoltre è staccabile (i bimbi possono colorarla su un tavolo) e riattacabile: ciò agevola la raccolta differenziata. Poi, infine, il pendaglietto sul quale si trova la ragione che ha indotto la Pantaleo a scegliere proprio per i bambini un olio evo da agricoltura biologica, le spiegazioni del packaging vantaggioso per la “differenziata” e le caratteristiche organolettiche e nutrizionali dell’olio.

Lo scopo del prodotto? Il lancio di Pantaleo Young vuole indurre il consumatore alla scelta consapevole partendo dalla salute dei bimbi fino a quella degli adulti, attraversando la sfera del rispetto dell’ambiente.


Marcello Malta

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui