La fame si combatte al ristorante

0
1103

ciboIl cibo è da sempre stato un diritto essenziale per tutti gli essere umani, ma nonostante questo, purtroppo, molte sono le persone che ne sono prive. Tantissime le famiglie che sfortunatamente convivono con la fame ogni giorno.

Per combattere questa terribile verità, lo scorso 16 Ottobre (coincidente con la Giornata Mondiale dell’alimentazione, nda ) è arrivata in Italia la campagna “Ristoranti contro la fame”, che sarà attiva fino al 16 Dicembre 2015.

L’iniziativa, già promossa in Spagna e Inghilterra prevede la partecipazione di ristoranti e chef di tutto il mondo, che insieme ai loro clienti contribuiranno nella lotta contro la malnutrizione nei 47 paesi del mondo dove l’organizzazione è attiva.

“Azione contro la fame” è un’organizzazione internazionale nata in Francia che da sempre si muove sul campo sociale, lavorando ogni giorno con l’obiettivo di aiutare tantissime famiglie malnutrite, senza accesso ad acqua potabile e con gravi problemi di salute.

ristoLa campagna “Ristoranti contro la Fame”, consiste nella promozione da parte dei ristoranti dell’iniziativa, con la possibilità di poter scegliere un piatto/menù che faccia da icona solidale, al quale poter associare la donazione. Mentre i clienti potranno aggiungere due euro al loro conto che andranno totalmente impegnati nel progetto.

Gli stessi ristoranti inoltre, potranno godere dell’attestato di partecipazione, e avranno la possibilità di ricevere uno dei tre Premi Speciali in base al risultato finale ottenuto: Miglior Ristorante Contro la Fame 2015, Miglior Piatto Solidale 2015, Miglior Menù Solidale 2015.

Sono centosessanta i ristoranti che ad oggi in Italia, hanno contribuito e aderito all’iniziativa, mettendosi così a disposizione.  Non solo ristoranti, tante anche le figure umane che ricoprono il ruolo di “Chef Imbasciatori”, che portano alti gli ideali della campagna.

In un periodo di crisi economica, ma soprattutto “umana” come questo, soltanto l’unione  può dare una speranza. Il cibo è un bene che deve essere apprezzato da tutti.

Salvo Di Benedetto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui