Gli italiani e la “moda” delle allergie alimentari

0
1217

medicoUn italiano su quattro crede di essere allergico a qualche cibo, ma in realtà solo il 4,5% della popolazione adulta e fino al 10% dei bambini soffre di questi disturbi. A ribadirlo è la Federazione degli ordini medici (Fnomceo), insieme ad altre tre istituzioni scientifiche: Siaaic (Società Italiana di Allergologia, Asma ed Immunologia Clinica), Aaito (Associazione Allergologi ed Immunologi Territoriali ed Ospedalieri) e Siaip (Società Italiana di Immunologia e Allergologia Pediatrica). A giustificare problemi di salute con un’allergia è ormai diventata una moda, tanto che i medici si trovano tempestati di richieste di prescrizione di test allergologici. Per non parlare delle persone che si affidano al fai da te, con diete non corrette, che possono causare anche malnutrizione o danni. Di certo le allergie alimentari sono aumentate negli ultimi decenni, ma oltre all’aumento reale vi è un timore di essere affetto da una allergia alimentare ancora più diffuso e spesso ingiustificato. L’unica possibilità per
fugare ogni dubbio è di affidarsi ad analisi sicure: test cutanei, il rast test, quello per l’intolleranza al lattosio e allo zucchero e, in caso di dubbi, quello di provocazione orale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui