Home Generale people & places Wine Up Expo, Marsala 2019. Intervista a Massimo Picciotto, patron dell’evento.

Wine Up Expo, Marsala 2019. Intervista a Massimo Picciotto, patron dell’evento.

Manca ormai meno di un mese al taglio del nastro della terza edizione di Wine Up Expo;  il  “villaggio globale” che per 4 giorni – dal 7 all’11 di novembre prossimi – vedrà Marsala protagonista insieme ad uno dei resort presenti sul territorio, Villa Favorita, che ospiterà in grande armonia espositori, visitatori, giurie. Un vero e proprio tourbillon di personaggi di primo piano del mondo del food & wine. Una full immersion di buon gusto in una cornice decisamente gradevole.

picciotto

Massimo Picciotto, patron di Sicilia Pro Events ed organizzatore di Wine Up Expo, ha in mano bei numeri.

Picciotto, siamo alla stretta finale: stanco ma felice?

Assolutamente si ad entrambi gli stati. Pensare che soli quattro giorni di evento necessitino di una cosi lunga e certosina preparazione non è pensabile per i non addetti ai lavori, ma la consapevolezza che si sta facendo qualcosa di importante che potrebbe veramente essere un valido
contributo alla promozione della Sicilia e delle sue eccellenze mi e ci rende sicuramente felici.

Ci parli un po’ di numeri: che affluenza si prevede in questi quattro giorni densi di appuntamenti?

Io non amo in genere gli exit poll si figuri se mi sento di fare previsioni sul nostro evento…sarei sicuramente di parte. Quello di cui posso semmai parlare sono i numeri già consolidati: 50 le aziende produttrici di vere eccellenze dell’enogastronomia siciliana in expo, oltre 150 Chef coinvolti nell’evento fra quelli in gara i vari assistenti e i Big con le loro Master; tutte e 10 le ultime aziende produttrici storiche del Vino Marsala, bandiera e simbolo nel mondo delle produzioni enoiche siciliane, ben dodici Bartender siciliani, i migliori del settore in gara nel concorso Mixology, tre cene di gala superlative con la possibilità di ospitare 140 persone alla volta… questi sono i numeri di cui adesso mi sento di parlare, e poi che sia chiaro la nostra non è una sagra, una festa di paese in cui l’importante è il numero di presenze, noi puntiamo molto di più alla qualità dei nostri ospiti.

Quali saranno i momenti clou aperti al pubblico che visiterà la kermesse?

Aperta al pubblico sarà tutta la manifestazione, quindi con la possibilità di visitare e godere di tutto quello che si proporrà. Chiaramente un contributo chiederemo per le eventuali degustazioni, e non mi riferisco a quelle che faranno fare le aziende espositrici : quelle  saranno assolutamente free. Mi riferisco piuttosto alla possibilità di degustare ogni sera i piatti in concorso oppure i fantastici cocktails creati proprio per la nostra manifestazione, tutti assolutamente siciliani anche nella scelta delle materie prime impiegate; e faccio riferimento pure alla possibilità di godere del nostro salotto grappa sigaro cioccolata, zona in cui si potrà godere del massimo relax approfittando del fumo lento dei sigari proposto dall’unica azienda siciliana che li produce la FM di Federico Marino, insieme alla blasonata cioccolata di Modica della Antica Dolceria Rizza di Modica,  sorseggiando dell’ottima grappa riserva delle Distillerie Bianchi.

arance

Wine Up è per molti ma non per tutti e le aziende partecipanti sono state selezionate con rigore. Quali sono stati i suoi parametri di scelta?

La scelta delle aziende partecipanti è stata proprio come dice Lei lunga e difficile.  Il nostro obiettivo era proprio quello di ricercare autentiche chicche nella produzione di eccellenze siciliane; le aziende sono state tutte cercate e volute dal nostro team che ha fatto una minuziosa cernita. Dai caseifici produttori di nicchia quali ad esempio il caseificio Cucchiara di Salemi produttore del famoso presidio Slow Food la “vastedda del Belice” o la piccola ma eccellente azienda agricola Augello di Castrofilippo che produce una pasta secca artigianale realizzata con solo grano di farina “perciasacchi”, ma abbiamo pure il Consorzio di Tutela delle Arance di Ribera autentica eccellenza nelle produzioni agricole siciliane, la rinomata ed apprezzatissima Fragola di Marsala la “Marsalina” rappresentata dalla cooperativa Bufalata che è stata la prima in assoluto a far sviluppare tale produzione nel nostro territorio come vede per ogni produttore presente saprei raccontarle una storia.

Risultati immagini per fragolina di marsala

Ci sono ancora spazi di partecipazione disponibili?

Ormai non più, sarebbe una tragedia; ormai tocca soltanto ai winelovers , agli “enogastronauti” partecipare e godere di quel che di buono abbiamo cercato di fare.

Questa rigorosa selezione riguarda anche il settore che a noi di Scelte di Gusto più interessa: il cibo, i cuochi, gli chef, il concorso gastronomico. Quali sono le toques che si sfideranno con piatti a sorpresa?

Guardi senza timore di smentita credo proprio che questo sia il settore che meglio ha risposto, ed è proprio dalle berrette bianche che ci aspettiamo il vero trionfo, che possa essere la locomotiva di tutti gli altri comparti ad esso strettamente legati. Del resto a cosa servirebbe il vino se non ad accompagnare un buon pranzo ? Mi chiede delle toques in gara, posso dirle che per me sono tutti dei fuoriclasse non cito nessuno perché diversamente dovrei elencarli tutti; quello che mi sento di affermare è una sola cosa il livello medio è veramente alto, e sicuramente fra di loro c’è più di un nome che potrebbe senza difficoltà ambire alla tanto agognata stella, mi riferisco chiaramente alla Stella Michelin.

Risultati immagini per raspelli

Naturalmente altrettanto selezionate sono le giurie, con nomi veramente blasonati del panorama enogastronomico nazionale ed internazionale: alcuni non necessitano di alcuna presentazione – parlo di Edoardo Raspelli – peraltro testimonial dell’evento,ma chi sono gli altri?

Sono  tutti dei grandi calibri, inizio citando per prime chiaramente le donne partendo in ordine alfabetico dalla Antonella De Santis giornalista di redazione del Gambero Rosso, le sue recensioni vengo considerate delle vere e proprie pietre miliari della critica enogastronomica, Alessandra Meldolesi modenese di adozione, ha iniziato la sua carriera nel mondo del cibo proprio dalla cucina, come dice Lei era una cuoca nella brigata di Ferran Adrià, poi ha deciso invece che cucinarlo il cibo parlarne ed oltre a scrivere per “La Madia”, per “Reporter Gourmet” etc ha al suo attivo una decina di libri che parlano appunto di cibo. Ultima donna in giuria ed unica siciliana presente,  una vera esperta della cucina siciliana e delle sue origini e tradizioni, la quale avrà l’ingrato compito di far da mediatrice con gli altri componenti la giuria e la tradizione appunto siciliana:  parlo del suo Direttore, Alessandra Verzera. Concludono la giuria mediatica, Edoardo Raspelli appunto, Tommaso Farina, la penna libera di “Libero” ed il grande Andrea Grignaffini per i più uno dei più grandi palati al mondo.​

chef-sultano3-1024x682

Oltre alla giuria critica anche quella tecnica, con altri nomi roboanti del panorama stellato siciliano e non: due nomi per tutti…

Il Top fra i Siciliani Ciccio Sultano, e quello che io stimo molto come persona, semplice e gentile, Claudio Ruta. Spero che gli altri amici stellati presenti non si offendano per l’imbarazzo in cui mi ha messo con questa domanda.

Risultati immagini per drepanum dixie band

 

Oltre al buon cibo ed al buon vino ci saranno anche momenti di spettacolo ed intrattenimento?

Grazie per la domanda;  è una cosa a cui tengo molto. Noi, io, amo molto la Sicilia e cerco in tutti i modi di promuoverla in tutte le sue grandi sfaccettature, anche quello dell’arte della cultura e quindi dello spettacolo; in occasione di Wineup Expo 2019 ci saranno diversi momenti di
spettacolo tutti rigorosamente made in Sicily; ad iniziare dalla cerimonia di apertura giovedi sette novembre che vedrà la rappresentazione di un breve spettacolo ideato e prodotto dalla nostra squadra di scenografi e direttori artistici che sarà una vera perla e di cui non svelerò alcun segreto, per finire con la giornata conclusiva in cui, cogliendo l’occasione di festeggiare l’estate di San Martino, il nostro villaggio globale di cibo e vino aprirà i battenti sin dalle 10,00 del mattino e avremo l’esibizione di alcuni grandi artisti siciliani; Mario Barnaba clown giocoliere palermitano presidente regionale dell’associazione che accomuna gli artisti di Strada siciliani con il suo spettacolo per grandi e piccini, La Drepanum Dixie Band la più famosa delle band siciliane di questo genere di Jazz appunto il dixie jazz che ha origini lontane in America Latina, ma che svolgendosi notoriamente in forma itinerante potrà rendere gioiosi i viali del favoloso complesso in cui ci ritroveremo. Non poteva mancare poi il più classico e rinomato degli spettacoli della tradizione siciliana “L’Opera dei Pupi” . Il maestro puparo sempre palermitano Vincenzo Mancuso con il suo teatro rievocherà le gesta di Orlando Rinaldo e della dolce Angelica ed ancora l’Associazione Draconistrarum di Erice la più nota e blasonata di Sicilia metterà in scena un autentico combattimento con le spade “vere” in abiti medievali rigorosamente siciliani.

opera_pupi

Come si fa per visitare Wine Up Expo? Ci si deve munire di un pass, di un ticket, di un accredito?

No, basta raaggiungerci a Marsala in via Favorita presso il resort Villa Favorita.  L’ingresso è gratuito.  Chi invece vorrà prendere parte alle cene di gala o alla festa di chiusura di domenica 10 novembre chiaramente dovrà prenotare per tempo anche attraverso la nostra pagina facebook dove è disponibile il link per fare online le prenotazioni.

Alessandro Lo Iacono 

https://www.facebook.com/pg/wineupexpo.it/photos/?ref=page_internal

https://wineupexpo.it/

Nessun commento

Rispondi