Home Generale Vino italiano: nuovo tour di promozione all’estero

Vino italiano: nuovo tour di promozione all’estero

0 744

vino italiano_1Il 2017 è stato l’anno del record storico assoluto per le esportazioni di vino italiano che sono aumentate del 7% raggiungendo i 6 miliardi di euro.

Rispetto all’anno precedente le vendite all’estero hanno avuto un incremento in valore del 6% negli Usa, del 3% in Germania al secondo posto e dell’8% nel Regno Unito che nonostante i negoziati sulla Brexit resta tra i primi mercati. La Russia registra la migliore performance con un +47% viene e la Cina un + 25%.
A spingere la crescita del vino italiano sono soprattutto gli spumanti che hanno fatto registrare un aumento delle vendite all’estero del 15% in valore nel 2017 con il record storico dell’esportazioni all’estero vicino a 1,2 miliardi.

Il vino italiano è cresciuto scommettendo sulla sua identità e lavorando moltissimo sulla qualità che ha permesso di conquistare primati nel mondo. Obbiettivo del 2018 sarà quindi consolidare quote di mercato mantenendo la capacità di promuovere e tutelare le distintività che è stata la chiave del successo nel settore del vino.

Per potenziare e consolidare le relazioni di business all’estero, Iron3 (iron3.it), azienda specializzata in internazionalizzazione ed organizzazione di eventi B2B e B2C, da alcuni anni organizza il tour “International Wine Traders”, eventi B2B che si svolgono sia in Italia che all’estero .

vino.italiaIl format degli incontri all’estero, prevede, oltre al walk around tasting, momenti di formazione sia per le cantine aderenti che per gli operatori locali direttamente nei loro mercati di competenza; per gli operatori seminari e master class dedicati a vini e vitigni italiani, che hanno l’obiettivo di valorizzazione le specificità territoriali; per le aziende seminari formativi per conoscere meglio il mercato locale.
Durante le tappe italiane per gli operatori vengono organizzati educational tour che permettono di approfondire la conoscenza dei territori vinicoli e dei loro prodotti.

Negli ultimi cinque anni il tour di “International Wine Traders” ha contato oltre cinquanta tappe, che hanno permesso alle aziende di aprire e consolidare nuovi mercati in tutto il mondo: Europa, Cina, Giappone, Stati Uniti, Canada e Sud Est Asiatico. Migliaia gli incontri che sono stati organizzati e che hanno coinvolto buyers ed aziende produttrici, tutti gestiti sulla base delle reali esigenze dei partecipanti.

vino_italianoIl tour di quest’anno vede in programma otto tappe (alle quali se ne potranno aggiungere altre) che permetteranno alle aziende vinicole di venire in contatto con operatori esteri di diversi mercati.

I Paesi con i quali interagire, sia come location per le tappe che come provenienza dei buyers per gli incoming, sono scelti in base alla concreta possibilità di offrire alle aziende italiane nuove opportunità di business.

Le prime due tappe del tour si svolgeranno in Italia, a marzo in Veneto e ad Aprile in Emilia Romagna, e pretendo una serie di incontri B2B programmati sulla scorta del reale interesse sia delle aziende che dei buyers. Un’agenda programmata di incontri garantisce infatti l’efficacia dell’azione di presentazione e promozione dei vini, ottimizzando i tempi della trattativa commerciale, permettendo alle aziende un notevole risparmio sia di tempo che di denaro.

Il tour si sposterà poi all’estero: a Maggio in Germania con il Workshop Walk Around B2B di Francoforte; a seguire, a Giugno, la Cina.

A luglio il tour fa tappa in Toscana, per la due giorni di Workshop B2B con agende programmate e ad ottobre Ottobre nuovamente in Veneto.
Le ultime due tappe si svolgeranno ancora all’estero con due Workshop Walk Around B2B: ad Ottobre in Germania e a novembre in Svizzera.

Per ogni tappa saranno una cinquantina le realtà vitivinicole italiane che potranno presentare la propria produzione incontrandosi con distributori, buyer, stampa, opinion leader e importatori.

Nessun commento

Rispondi