Home Generale Una delegazione Italiana a Belgrado a sostenere l’Arte dei Pizzaiuoli Napoletani Patrimonio...

Una delegazione Italiana a Belgrado a sostenere l’Arte dei Pizzaiuoli Napoletani Patrimonio Unesco

0 1094

pizzaL’Arte dei Pizzaiuoli Napoletani è candidata per l’Italia come patrimonio immateriale dell’umanità. Il riconoscimento di tale arte da parte dell’Unesco andrebbe a garantire una maggior tutela ad uno dei mestieri più antichi del mondo. Riconoscere tale ruolo è anche un’occasione per lanciare un messaggio di salvaguardia del made in Italy. Per tali motivi una delegazione Italiana è stata a Belgrado (Serbia) per promuovere l’Arte dei Pizzaiuoli Napoletani. covielloLa delegazione guidata dall’avvocato Carmine Coviello, esperto di diritto, sicurezza e tutela alimentare, Mirko Francesca International Investment e dal Presidente dell’Associazione Pizzaiuoli Napoletani Sergio Miccù, ha dato vita ad un importante convegno sulla “Tutela della Pizza Napoletana e l’arte dei Pizzaiuoli Napoletani”. La delegazione è stata ricevuta dall’ambasciatore Italiano in Serbia On. Giuseppe Manzo, il segretario Marco Leone e Fabrizio Cosimi e del Segretario Generale dalla Camera di Commercio Italo Serba Oliver Lepori. L’iniziativa è stata supportata dalle maggiori autorità del paese che hanno partecipato attivamente all’evento e supportato l’interscambio culturale ed economico tra i due paesi. Alla manifestazione presenti anche due maestri della Pizza Napoletana d’autore, Roberto Barone e Giovanni Capuozzo che si sono esibiti in uno Showcooking formativo. Presenti all’evento anche molti esperti dell’ambito della ristorazione, chef, giornalisti e il Presidente Ivo Andric della Serbian Chefs Associations che ha voluto premiare l’APN con una targa di riconoscimento, per il ruolo e i meriti dell’associazione nel mondo.

Alessandro Alosi

Nessun commento

Rispondi