Home Generale people & places “Primo Memorial La Luce di Aurora”. Il 17 aprile la Sicilia enogastronomica...

“Primo Memorial La Luce di Aurora”. Il 17 aprile la Sicilia enogastronomica tutta unita

pietro d'agostinoGli chef Ciccio Sultano, del Duomo di Ragusa, Massimo Mantarro, del Principe Cerami di Taormina, Pino Cuttaia, della Madia di Licata, Vincenzo Candiano, della Locanda Don Serafino di Ragusa, Piero D’Agostino, della Capinera di Taormina, Tony Lo Coco, dei Pupi di Bagheria, Claudio Ruta, della Fenice di Ragusa, Francesco Patti e Domenico Colonnetta, di Coria di Caltagirone, Giuseppe Costa, del Bavaglino di Terrasini, pino-cuttaia-2Carmelo Trentacosti, del Grand Hotel Villa Igiea di Palermo, Accursio Craparo, di Accursio Ristorante di Modica, Carmelo Floridia e Stefano Alfano, di Gurmè Vasocottura di Modica, Angelo Treno, del Fogher di Piazza Armerina, Peppe Bonsignore, dell’Oste e il Sacrestano di Licata, Dario Di Liberto, del Tocco di Ragusa,lo coco Peppe Barone, di Fattoria delle torri di Modica, Bianca Celano, di QQucina Qui di Catania, Rita Russotto e Manuel Distefano, di Satra di Scicli, Andrea Macca, di Donna Carmela di Riposto, Giuseppe Raciti, di Zash di Riposto, Ninni Radicini, della Locanda Gulfi di Chiaramonte Gulfi, Salvatore Vicari, del Ristorante Vicari di Noto, Giulia Carpino, di Barone di Villagrande, Corrado Assenza, del Caffè Sicilia di Noto, Giovanni Cappello, della pasticceria Cappello di Palermo, Antonio Colombo, di Modica, Rosario Umbriaco, della Tavola Calda Europa di Enna, Andrea Graziano, di Fud Catania, Giovanni Guarneri, del Don Camillo di Siracusa, la signora ‘Ndina del Dammuso di Noto si riuniranno tutti insieme per un evento che segnerà la storia dell’enogastronomia siciliana.

 

locandinafinaleIl 17 aprile al Golf Resort le Saie di Carlentini (Sr), si svolgerà il Primo Memorial “La luce di Aurora”, in memoria della figlia dello chef Marco Baglieri del ristorante Crocifisso di Noto, prematuramente scomparsa lo scorso 7 dicembre, a soli 13 anni, a causa di una leucemia, e che proprio quel giorno avrebbe compiuto 14 anni. marco-baglieri_01-870x410Sarà una vera e propria festa, all’insegna della buona cucina, dello sport, ma soprattutto della beneficenza. Infatti, tutto il ricavato sarà devoluto in beneficenza a favore di alcune associazioni onlus nate dal desiderio di offrire ai bambini colpiti da malattie oncoematologiche e alle loro famiglie un aiuto concreto per affrontare meglio la difficile e dura esperienza della malattia, di fornire un alloggio “gratuito” soprattutto a chi non è in grado di supportare un non indifferente dispendio economico e di dare la possibilità ai bambini di poter fare una vacanza “normale”: I delfini e di Lucia di Noto, l’Agal di Pavia, Dynamo Camp di Pistoia e Save Moras.

Durante la mattinata si terrà un torneo di golf, durante il quale potranno accedere solo i golfisti, che si concluderà intorno alle 17,00 del pomeriggio.

Alla buca 9 (metà percorso) è prevista una pausa arancino/panino, con gli arancini di Rosario Umbriaco, i panini di Mignemi Mastro Fornaio e Tommaso Cannata e i salumi Il Chiaramontano.

A fine torneo ci sarà un rinfresco con i panini di Fud di Andrea Graziano. Dalle 20,00 in poi avrà inizio la cena buffet preparata dagli chef, che presenteranno i loro finger attraverso un cooking show. In degustazione anche vini, birre ed eccellenze gastronomiche provenienti da tutta la Sicilia.

ciccio-sultano-chefPer mantenere alto il tono della festa, sono previsti momenti di divertimento e condivisione: a metà serata si svolgerà un’asta, durante la quale saranno messi in vendita gadget, vini e altre eccellenze. Batterà l’asta lo chef Ciccio Sultano; a fine serata gli chef prepareranno insieme la “busiattata”, con la pasta di grani antichi siciliani di Molini del Ponte di Filippo Drago.

Proprio perché “la vita dei morti è riposta nel ricordo dei vivi”, il desiderio dello chef Baglieri è quello di mantenere vivo il ricordo di Aurora, festeggiando con i suoi colleghi il suo compleanno, come se lei fosse presente, dove tutti dovranno divertirsi, “regalandole” in questo modo qualcosa che la ricorderà in maniera indelebile e portando avanti ciò che a lei piaceva tanto fare: aiutare gli altri. Gli chef del circuito e delle Soste di Ulisse e non, i produttori di vino e di eccellenze enogastronomiche, i fornitori di materiale per la ristorazione e i catering, gli istituti alberghieri, i sommelier e tanti altri ancora stanno contribuendo a realizzare questo desiderio, mettendo in moto una vera e propria macchina di solidarietà, confermando la grandezza della Sicilia e dimostrando che insieme tutto è possibile, anche realizzare, senza chiedere niente in cambio, una delle feste più belle, mai viste prima in Sicilia. Un evento unico, durante il quale i grandi nomi dell’enogastronomia siciliana porteranno in tavola non solo i loro piatti, i loro vini e i loro prodotti, ma anche la loro sensibilità in nome di Aurora, la cui luce ancora una volta ha brillato, riuscendo a riunire in sua memoria l’intera Sicilia enogastronomica.

 

Nessun commento

Rispondi