Home Generale L’Oscar dell’olio extravergine di oliva all’azienda biologica Titone di Marsala

L’Oscar dell’olio extravergine di oliva all’azienda biologica Titone di Marsala

0 2219

E’ siciliano il migliore olio extravergine di oliva del mondo nel 2011. L’Oscar dell’oro verde se lo è aggiudicato l’azienda biologica della famiglia Titone di contrada Marausa a Marsala. Il giudizio è stato espresso dalla prestigiosa guida ai principali extravergine del pianeta “Flos Olei” che è edita a Roma e curata da Marco Oreggia e Laura Marinelli. (A. Fi.)

Il prestigioso riconoscimento sarà custodito gelosamente nella ormai nutrita e preziosa “bacheca” della Titone che, com’è noto produce l’olio Dop Valli Trapanesi, a due passi dall’aeroporto di Trapani-Birgi, condotta da Antonella Titone con l’esperta guida del padre Nicola.


Famiglia di farmacisti da generazioni, i Titone dal 1936 hanno gradualmente riconvertito al biologico i 19 ettari di oliveti con cinquemila piante metà Cerasuola e metà Nocellara del Belice. Giallo dorato intenso con riflessi verdastri, secondo “Flos Olei”, è un olio “amaro, potente e piccante spiccato” ideale sia con pesce azzurro o tonno ai ferri sia con carni rosse o cacciagione arrosto per citare soltanto alcuni dei molti alimenti indicati dalla guida che quindi segnala altri produttori della Sicilia attribuendo loro punteggi rilevanti.

“Diciamo che nella sfida che vede contrapposta l’Italia al resto del mondo c’è stata una sostanziale parità – ha sottolineato Marco Oreggia, vero e proprio divulgatore internazionale dell’extravergine – con 9 premi per il nostro Paese e 11 distribuiti tra Argentina, Croazia, Francia, Portogallo, Slovenia e Spagna. Va anche sottolineato che i due premi più attesi sono andati a due realtà nostrane”.

Si conferma così l’importanza del Sud Italia nel panorama olivicolo nazionale. La superficie coltivata a oliveti in Italia é di 1.190.884 ettari dei quali il 31,70% in Puglia, il 16,37% in Calabria, il 13,60% in Sicilia, il 6,16% in Campania che, uniti a quote minori di Molise e Basilicata, fanno del Meridione italiano, appunto, l’area a più forte vocazione olivicola del Paese con potenzialità ed energie produttive da sviluppare ulteriormente perché si possano ottenere ritorni economici di alto livello ancora distanti.

La guida agli “ori verdi” del mondo raccoglie 460 schede cui si aggiungono 195 oli segnalati, per un totale di 655 etichette di altissima qualità in rappresentanza di ben 43 nazioni, tra le quali va segnalata la new entry dell’Etiopia e della regione Galizia (Spagna). Ogni nazione ha una propria introduzione che ne racconta storia, produzione, caratteristiche; con Italia e Spagna che, in quanto Paesi leader del settore, possono contare su una capillare suddivisione per singola regione.

Antonio Fiasconaro

LA “THE BEST 20″

Migliore Olio Extravergine di Oliva dell’Anno
Azienda Agricola Biologica Titone – Titone, Dop/Pdo Valli Trapanesi (Italia)

Il Frantoio dell’Anno
Azienda Agraria Viola (Italia)

Il Frantoio Emergente
Nordik Star (Argentina)

Il Frantoio di Frontiera
Domaine Salvator (Francia)

Il Frantoio del Cuore
Cooperativa de Olivicultores de Valpaços (Portogallo)

Migliore Olio Extravergine di Oliva da Agricoltura Biologica
O.P.G. Giancarlo Zigante – Zigante, Istarska Bjelica (Croazia)

Migliore Olio Extravergine di Oliva da Agricoltura Biologica e Dop/Igp
Jenko – Jenko, Dop/Pdo Ekstra deviško oljčno olje Slovenske Istre (Slovenia)

Migliore Olio Extravergine di Oliva – Metodo di Estrazione
Azienda Agricola Pasquale Librandi – Librandi, Nocellara del Belice (Italia)

Migliore Olio Extravergine di Oliva – Qualità/Quantità
Galgón 99 – Oro Bailén, Reserva Familiar (Spagna)

Migliore Olio Extravergine di Oliva – Qualità/Packaging
Azienda Agricola Niccolò Paoli – L’olio dei Paoli (Italia)

Migliore Olio Extravergine di Oliva – Qualità/Prezzo
Casa Agricola e Producão de Azeite João Batista Pinheiro Paulo – Valverde, Dop/Pdo Azeite de Trás-os-Montes (Portogallo)

Migliore Olio Extravergine di Oliva Monovarietale – Fruttato Leggero
Azienda Agricola Domenico Ruffino – Pria Grossa, Colombaia (Italia)

Migliore Olio Extravergine di Oliva Monovarietale – Fruttato Medio
Frantoio Riva del Garda – 46° Parallelo, Casaliva (Italia)

Migliore Olio Extravergine di Oliva Monovarietale – Fruttato Intenso
Olea B. B. – Oleum Viride, Buža (Croazia)

Migliore Olio Extravergine di Oliva Blended – Fruttato Leggero
Société Civile d’Exploitation Agricole La Tortue, Château Taurenne – L’Or de Taurenne (Francia)

Migliore Olio Extravergine di Oliva Blended – Fruttato Medio
Manuel Montes Marín – Pórtico de la Villa, Dop/Pdo Priego de Córdoba (Spagna)

Migliore Olio Extravergine di Oliva Blended – Fruttato Intenso
Frantoio Franci – Villa Magra (Italia)

Migliore Olio Extravergine di Oliva Dop/Igp – Fruttato Leggero
Frantoio Bonamini – Bonamini, Dop/Pdo Veneto, Valpolicella (Italia)

Migliore Olio Extravergine di Oliva Dop/Igp – Fruttato Medio
Azienda Agricola Pruneti – Pruneti, Frantoio, Dop/Pdo Chianti Classico (Italia)

Migliore Olio Extravergine di Oliva Dop/Igp – Fruttato Intenso
Potosi 10 – Fuenroble, Dop/Pdo Sierra de Segura (Spagna)

Premio Cristina Tiliacos
Gruppo Pieralisi (Italia)

Nessun commento

Rispondi