Home Di piatto in piatto Ricette della tradizione Le cassatelle dolci con ricotta: un peccato di gola facile e veloce.

Le cassatelle dolci con ricotta: un peccato di gola facile e veloce.

cassatelle 001Nell’immenso “golosario” siciliano, un posto di riguardo lo meritano senza dubbio le “Cassatelle con ricotta”: che alcuni chiamano anche “raviole”. Un goloso involucro di pasta che racchiude l’ingrediente par excellence della pasticceria siciliana: la ricotta dolce.Il segreto per la perfetta riuscita di questo dolce sta nella pasta: che deve essere sottile, friabile ed assolutamente asciutta.

cassatelle 001Ecco la ricetta ed il procedimento:
Gr 500 di farina 00,
gr 150 di zucchero semolato,
mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva, o gr. 50 di strutto.
Acqua q.b.
1 cucchiaio di marsala,
1 limone,
gr 400 di ricotta fresca di pecora,
gr 50 di cioccolato fondente,
1 albume,
zucchero a velo,
sale,
olio di semi per la frittura.
cassatelle 002Impastate la farina con 75 gr di zucchero, 2 cucchiai di succo di limone, il marsala, l’olio di oliva, un pizzico di sale edagiungete acqua tiepida fino ad ottenere una pasta consistente, liscia ed elastica.
Coprite l’impasto e lasciatelo riposare per circa mezz’ora in frigorifero.
Intanto passate al setaccio la ricotta di pecora ( meglio se non freschissima) incorporando lo zucchero ed il cioccolato fondente.
Stendete la pasta tirando una sfoglia sottile dalla quale ricavare dei dischi del diametro di una decina di centimetri: potrete aiutarvi con un “coppa pasta”.
Distribuite al centro di ogni disco di pasta una cucchiaiata colma di farcia e, dopo avere spennellato il bordo del disco con una mistura di acqua e albume, richiudete il fagottino rifilando il bordo con una rotella da ravioli. cassatelle 003Disponete su un vassoio e riportate le cassatelle in frigo mentre scaldate abbondante olio di semi.
Le cassatelle necessitano di una cottura molto breve: sono pronte da spolverare di zucchero a velo e da servire ben calde, non appena si saranno dorate.
Un dolce facile e golosissimo che non è infrequente trovare, specie nella provincia trapanese, sui menù dei migliori ristoranti, talvolta servite con decorazioni a base di foglioline di menta e sciroppi alle fragole o ai frutti di bosco.

 Alessandra Verzera

Nessun commento

Rispondi