Home Eventi & sagre Dalle api la vita e la rinascita del territorio ennese

Dalle api la vita e la rinascita del territorio ennese

IMG-20170505-WA0003Si è svolto ieri ad Enna presso i locali della CIA in collaborazione con l’A.R.A.S. (Associazione regionale apicoltori siciliani) un seminario formativo sull’apicoltura, allo scopo di coinvolgere non solo gli addetti ai lavori del settore, ma soprattutto avvicinare e informare tutti coloro vogliano saperne di più su questo affascinante settore agroalimentare.

Aprono i lavori il presidente e il vicepresidente della confederazione dott. Giovanni Trovati e dott.ssa Gea Turco che analizzano l’importanza di un settore che nella provincia ennese stenta a decollare, ma che ben si presenta a futuri scenari di crescita ed associazionismo di categoria, tema trattato anche durante il seminario.
ape_su_fiore_gialloA trattare la parte tematica e sviluppare l’oggetto del seminario, “Conversazioni sul Superorganismo dell’Alveare”, è il prof. Giovanni Caronia apicoltore per vocazione ed ex insegnante che ci espone con estrema semplicità e passione inequivocabile il complesso organismo dell’alveare in ogni sua fase. L’incontro e le nozioni esposte risultano essere avvincenti ed appassionanti sia per i numerosi produttori intervenuti, sia per gli ospiti ignari delle dinamiche esistenti in questo comparto agricolo di cui si discute tanto ma del quale si conosce davvero poco.
IMG-20170505-WA0005La formazione e l’informazione , sottolinea il professore, sono fondamentali per un apicoltore tanto quanto la dedizione al lavoro vero e proprio, ed è proprio da lì – da una vasta bibliografia in materia –  che inizia il suo viaggio nell’esposizione dell’allevamento di api in ogni sua fase, fino all’ottenimento del miele.
Un’esposizione , quella del prof Caronia, che lascia trapelare passione e dedizione per il suo lavoro, ma anche volontà di dialogo e scambio con il territorio, fondamentale per la crescita di un settore che da sempre risulta essere tra i più importanti nel Mediterraneo.
Formare coscienza associazionista è forse una delle chiavi di volta per rilanciare un territorio troppe volte messo agli ultimi posti delle classifiche di produttività, nonostante abbia tutti i requisiti utili a creare lavoro e rete grazie alla terra.

 

Nessun commento

Rispondi