Home Generale Cadetto rosso, Nero d’Avola Tenuta La Lumia

Cadetto rosso, Nero d’Avola Tenuta La Lumia

calice neroIl Nero d’Avola apre la nostra rubrica dedicata al mondo vitivinicolo, al vino e i suoi produttori.
Il vitigno Nero d’Avola fu importato dai greci in Sicilia durante la loro permanenza, lasciando anche la tipologia di allevamento a bassa ceppaia.
Nonostante l’esistenza e la diffusione di almeno un centinaio di cloni di Nero d’Avola con varie diversità, il territorio che ne esprime al massimo le caratteristiche è proprio quello siciliano.
IL vitigno autoctono siciliano che a sua volta si differenzia dal territorio di produzione:
ad occidente di più grande produzione si presenta leggermente spigoloso ed aggressivo
al centro con una delicatissima sensazione di frutti rossi
Sicilia sud orientale, dove i terreni e le condizioni pedoclimatiche garantiscono il massimo della raffinatezza del prodotto con sottofondo di frutta secca.
Da qualche anno il Nero d’Avola, per le sue caratteristiche di robustezza e corposità, viene utilizzato unendolo ad altri vitigni di sapori più internazionali quali Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah con risultati sorprendenti conferendo ai bland un carattere forte e deciso ma allo stesso tempo elegante

 

Un’azienda vocata alla lavorazione diversificata del Nero d’Avola è Tenuta La Lumia del Barone Nicolò La Lumia che con i suoi 150 ha a 70 mt/lm ha creato ben 7 etichette in purezza.
Il figlio Salvatore, enologo, si occupa e dirige la parte della lavorazione dei prodotti.
Il Cadetto proviene da vigneti a spalliera aventi una densità di 3400 piante per ettaro, La potatura viene fatta a gujot.La raccolta avviene leggermente in anticipo per garantire un prodotto fresco, pigiodiraspante, innestate da lieviti naturali selezionati e macerate per sette giorni. Affinato in acciaio e dopo cinque mesi l’imbottigliamento.
Caratteristiche del Cadetto sono il frutto e l’equilibrio
All’esame olfattivo si apre un ampio sentore di frutta fresca, amarene, ciliegie e fragole. Mano a mano che ossigena sentori di liquirizia, frutta secca e infine un lieve sentore di tabacco. La sensazione è molto piacevole
Visibilmente un colore rubino con riflessi violacei indica freschezza e anticipano ciò che apprezzerà il gusto.
Al palato regala da subito un tannino morbido e rilascia sentore di marasche. Abbastanza persistente il retrogusto che rilascia residui di fruttato.

Un vino che per le caratteristiche attente di vinificazione, pur essendo d’annata, può sostenere un invecchiamento superiore ai quattro anni.

Lo abbiniamo con carni e verdure alla griglia o tempure tipiche siciliane.

40.000 bottiglie a E 9.00 per scelta aziendale non destinate alla grande distribuzione.

Giusi Contrafatto

Nessun commento

Rispondi