Home Generale Arnold Pucher: un “Privilegium” riservato a pochi.

Arnold Pucher: un “Privilegium” riservato a pochi.

0 183

Arnold Pucher 3Lo Chef austriaco Arnold Pucher approda al Ristorante Privilegium del Villaverde Hotel & Resort – Wellness Spa & Golf di Fagagna, nella provincia di Udine,  con la sua impronta stilistica creativa e perfezionista. Pucher propone una cucina fatta di semplicità, gusto, stagionalità ed estetica, ponendo attenzione massima alla qualità della materia prima.  Ristorante Privilegium_108L’ospite avrà il piacere di cenare all’interno di un ambiente di design intimo e raffinato con “cucina a vista”. Infatti, la struttura architettonica contemporanea è stata realizzata totalmente in vetro e  lo Chef preparerà i suoi piatti circondato da un panorama suggestivo, tra colline e faggi, dominando con lo sguardo dall’alto i campi da golf.

kinchen.01Nato a Villach in Carinzia, Arnold Pucher è conosciuto negli ambienti austriaci e internazionali per aver raggiunto alti livelli aggiudicandosi i 18 punti della Guida gastronomica Gault&Millau (3 cappelli),  2 stelle Michelin, il Trophee Gourmet ed il riconoscimento di Miglior Ristorante della Carinzia con il suo ristorante Wufenia.

lehman essen 042 (3)I suoi piatti più rappresentativi sono la Verticale di pomodoro, il Petto di Piccione, il Risotto Primavera. Ma la sua ricetta preferita deve ancora arrivare, perché “nella vita c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire”. Il punto di partenza è sempre il territorio, che gli consente di caratterizzare la sua proposta di piatti utilizzando e valorizzando i prodotti locali.Hotel Wulfenia, Arnold Pucher La cura nella ricerca e qualità degli stessi assicura il successo della sua cucina e in Friuli ha trovato un “terreno fertile”. “Da alcuni anni vivo in questa splendida regione – commenta lo Chef - e amo molto la cucina del territorio: povera nel senso più nobile, genuina perché la qualità è tutelata dai produttori locali, e ricca in quanto rispecchia un ampio patrimonio culinario, culturale ed artistico. Al Privilegium proporrò un menù che reinterpreti i piatti della tradizione, esaltandone le materie prime. L’ispirazione arriva dalla realtà: il mondo è pieno di opportunità e stimoli, basta saperli cogliere. La cucina si fonda su un bilanciamento di sapori e sono necessari intuito e anni di esperienza”.

Nessun commento

Rispondi