Home appunti di viaggio A Nicosia, la storia del vino che non c’è. L’azienda di Maurizio...

A Nicosia, la storia del vino che non c’è. L’azienda di Maurizio Aliotta Gagliano

Nicosia è unalbareto1 luogo che abbiamo imparato a conoscere e di cui torno a paNicosia comune2rlare spesso per l’alta qualità di una serie di prodotti gastronomici che vale davvero la pena di conoscere.Un territorio ricco, affascinante, caratterizzato da vallate verdi e da dolci crinali che abbracciano una cittadina elegante, curata, ricca di bei palazzi nobiliari e di chiese monumentali, abitata da gente operosa, accogliente, imprenditorialmente preparata a dispetto di un isolamento forzato dovuto in parte ad un sistema viario non particolarmente fluido ed in parte alle condizioni meteorologiche durante la stagione invernale, quando la città si ammanta di neve e le strade spesso tortuose che ad essa conducono diventano inaccessibili. Guardando verso le valli si intuiscono pascoli ricchi fatti di erba fresca ed abbondante, ma manca qualcosa che ormai in Sicilia cattura lo sguardo praticamente ovunque: i vigneti. I filari di vigna a formare quadrati incastonati nei terreni. Questo a Nicosia non c’è, non esiste. E si nota. Il territorio di Nicosia non dispone di terreni vitati, non è vocata alla viticoltura. albareto5Niente vitalbareto6e, niente vino. Ma non è esattamente così. Ed infatti, quasi come un sibilo ed in mezzo a centinaia di formaggi e mozzarelle, a migliaia di tipi di pasta e ad una selezione infinita di dolciumi, salta fuori il nome del’unico palmento di tutto il territorio. In contrada Albereto infatti esiste la Casa Vinicola di Maurizio Aliotta Gagliano. Chi lo avrebbe mai detto? Così ci dirigiamo in visita alla casa vinicola in un momento di fermo delle attività: il silenzio è davvero rigenerante, rotto qui e li dal canto delle immancabili cicale, e i profumi di terra e di fiori gratificano il mio olfatto. Ci accoglie il titolare, proprio Maurizio Aliotta Gagliano che, intanto ci mostra un orto curato, di buona dimensione e ricco di prodotti di quella genuinità di cui abbiamo spesso parlato, e dice : ” Io però di questo non mi occupo. All’albaretothumborto e ai suoi prodotti ci pensa papà“. Guardo Maurizio e cerco di quantificare l’età di quel papà: mi anticipa, o forse intuisce la mia curiosità: “papà ha 86 anni, e fa colazione da sempre. Lui a colazione mangia formaggio, pane..“. Ecco riconfermata l’importanza di una buona prima colazione, unita al privilegio di vivere in un ambiente sano. Ci addentriamo nel cuore dell’attività mentre Maurizio ci racconta la storia, che comincia dalla discrepanza tra il nome della contrada in cui insiste la sua azienda – Albereto – e l’etichetta sulle sue bottiglie – in cui si legge invece Albareto. “Come ha giustamente notato, non ci sono vigneti in questo territorio. Le uve che noi lavoriamo provengono dall’agrigentino e dalla Valle del Belice in particolare. albaretothumb2Per questa ragione non potevamo usare il nome del territorio di Albereto sulle nostre etichette. E così abbiamo scelto il nome di Albareto, che ci mette d’accordo tutti“. E dalla Valle del Belice , lei si riccaalbaretothumb1 di filari in ogni dove, l’azienda vinicola di Maurizio Aliotta Gagliano acquista 4000 quintali di uve per una resa finale di circa 2800 quintali di prodotto che viene poi imbottigliato, etichettato e distribuito. Dall’azienda vinicola arrivano sulla tavola dei nicosiani due rossi, Rosso e Nero d’Avola, un rosato e due bianchi, l’ Insolia e il Trebbiano. L’azienda è interamente condotta dall’unico titolare, coadiuvato da due operai durante il periodo della vinificazione. Ed anche in un luogo che nasce “sterile” ed inadatto alla coltivazione della vite, si realizza la magnifica festa della vinificazione, con i suoi profumi , i suoi rituali ed i suoi “rumori”. Perchè quando qualcosa in questi territori manca, allora la si porta da altri luoghi, purchè siano siciliani. Come in questo caso che il Belice si sposta sui Nebrodi per dare luogo alla festa del vino, della vite. E della vita.

 

Alessandra Verzera 

L’azienda vinicola Albareto di Maurizio  Aliotta Gagliano si trova in Contrada Albereto, a Nicosia.

Tel. 0935 646817 – Mobile :  348.4966413 Indirizzo mail: info@albareto.com

Sito web aziendale : www. albareto.com 

Nessun commento

Rispondi